0171 67081 | 0171 413344

info@milanotraslochi.it

Come appendere uno specchio o un grosso quadro al muro.

Novembre 2, 2018 - Staff MIlanoTraslochi

No Comments

Per poter procedere al fissaggio a muro dello specchio o di un quadro  è necessario avere a portata di mano le seguenti attrezzature:

  • trapano o avvitatore/trapano
  • scaletta
  • metro
  • bolla
  • matita/pennarello
  • sostegno per specchio o quadro
  • nastro di carta
  • tasselli ad espansione a vite o a gancio a secondo dell’attecco che il quadro o lo specchio verrà utilizzato oppure colle apposite.
  • cacciavite, martello e pinza.

Risultati immagini per foto cassetta degli attrezzi

Sospensione sicura

Vediamo come appendere uno specchio o un quadro, rapidamente e facilmente.

Soluzione 1: Appendere uno specchio/quadro molto leggero con la colla apposita
Se lo specchio è abbastanza piccolo e non pesa molto, si può appendere con delle colle adatte, che possono essere reperite in qualsiasi ferramenta. Di solito le colle hanno il vantaggio di essere  rimovibili  e di non lascaire buchi sulle pareti come quando si utilizzano i tasselli ed eventuali macchie nel caso di rimozione. Questa soluzione è dunque ideale  se il posizionamneto è provvisorio e se siamo in una casa in affitto e se non si vuole piantare chiodi o bucare i muri. Per appendere lo specchio, è necessario misuralo bene così come la parete dove si andrà a posizionare e assicurarsi della posizione esatta nella quale lo si vuole fissare;  consigliamo di segnare sul muro con una matita l’eventuale posizione scelta  dello specchio prima di mettere la colla.  Pulire accuratamente la parte posteriore  dello specchio o del quadro, distendere la colla come da istruzione riportate sul prodotto acquistato, attendere eventuali tempi di pre asciugatura e posizionalo dove precedentemente deciso e segnato. Con la colla si ha un solo tentativo per appendere lo specchio!

Risultati immagini per foto colle per fissaggio quadri

Soluzione 2: Appendere uno specchio/quadro delle dimensioni medie con delle viti
Quando si mettono dei chiodi nella parete è sempre meglio utilizzare una delle tante soluzioni che offre il mercato ovvero con vari tipi di gancio a singolo chiodo o a doppio chiodo o se necessario tramite tasselli ad espanzione. Nel caso di utilizzo dei tasselli e per non incorrere nel rischio di colpire una tubatura o un cavo elettrico si può utilizzare uno strumento elettrico  appositamente studiato e  che si può comprare in ferramenta a prezzi molto accessibili che ci permette di segnalare la presenza di cavi eletrtici o tubature all’interno del muro dove si vorrebbe posizionare il quadro/specchio. Questo problema non c’è se si utilizzano i chiodini e relativi supporti sopra menzionati appositi per i quadri. Ora bisogna prendere le misure della distanza tra i due punti preddisposti nello specchio o nel quadro per agganciarlo. Un metodo semplice per fare ciò è attaccare un nastro in carta per mascheratura sul retro del quadro/specchio facendo attenzione che il nastro segue perfettamenta il bordo superiore e segnare con una matita o un pennarello la distanza sul nastro dei due attacchi; trasferire sul muro il nastro di carta posizionandolo dove si era deciso di apenderlo, facendo attenzione che il nastro sia in piano, (consigliamo di verificare con la bolla d’aria l’esatta posizione e non procedere a sensazione) e nel caso staccare e riprovare a posizionale nuovamente il nastro sul muro. A questo punto tramite il trapano o un avvitatore con relativa punta da muro di dimensioni pari al diametro del tassello da utilizzare, fare due buchi dove vanno inseriti i tasselli i quali dovranno essere messi in tensione tramite la vita e pertanto con l’utilizzo di un caccaivite; oppure con le pinze nel caso di un tassello a gancio. In tutte e due i casi ricordiamo che bisogna avvitare ruotando da sinistra verso destra fino al momento in cui non ci sarà più possibnile procedere perchè il tassello ha raggiunto l’espansione corrretta. Ora si prende il quadro/specchio e tenendolo inclinato quanto basta per centrare gli attacchi con i tasselli posizionati sul muro o le staffe con i chiodini e voilà, specchio/quadro attaccato!

Risultati immagini per foto chiodini per quadri

Soluzione 3: Appendere uno specchio pesante 
Gli specchi o i quadri di grande dimensioni hanno spesso pesi importanti pertanto è necesasrio verificare che gli attacci sul quadro/specchio sianmo sufficientemente robusti a sostenere il peso, verificare il tipo di parete dove si vuol appendere che abbia sufficiente resistenza; un muro interno di cartongesso non è quasi mai in grado di reggere un peso elevato anche se si utilizzano tasselli appositi per cartongesso; pertanto se è possibile consigliamo di sciegleire una parete in mattoni. Pertanto si procede come nella soluzione 2  nel misurare e segnare i punti d’attacco del quadro/specchio, riportandoli poi sulla parete procedendo a bucare il muro con il trapano per poi inserirei i tasselli ad espansione nel muro (in questo caso non si possono utilizzare i sistemi di sospensione dei ganci e chiodi in quanto non sufficientemente robusti). Il tipo di tassello (gancio o vite) è da definire sulla base del tipo di aggancio presente sul quadro/specchio e la grandezza del tassello deve essere proporzionato al peso da sostenere. E’ buona norma utilizzare il tassello prescelto che abbia un diametro non inferiore a 8 mm. (pertanto la punta del trapano dovrà essere da 8 mm.) Una volta tirati o avvitati i tasselli si può procedere ad attaccare lo speccio/quadro  come indicato nella soluzione 2, ma con l’accortezza di farsi aiutare per evitare sfregamenti sul muro, per non farlo cadere  e soprattutto per non farsi male alla schiena.

Risultati immagini per foto tasselli ad espansione per muro

Adesso potete godervi il lavoro effettuato.

CondividiShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Pin on Pinterest

Staff MIlanoTraslochi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 − quattro =

La Traslochi F.lli Milano & C.Scarl è certificata: